I miei gattini mordono: 8 consigli per farli smettere

Stai giocando con il tuo gattino. Sembra che vi stiate divertendo e lui è tranquillo quando, tutto d’un tratto ecco che ti morde. Cosa stai sbagliando? Ci sono moltissimi motivi per cui i gatti possono diventare aggressivi con i loro padroni e morderli.

La prima cosa che devi comprendere è che si tratta di un riflesso incondizionato e che, come tale, può essere scatenato da moltissimi fattori. Autodifesa, paura, ma anche un gioco vivace o troppe coccole. Cosa fare se i tuoi gattini mordono? Prova a farli smettere con questi 8 consigli.

Prima ancora di capire come togliere questa brutta abitudine ai nostri mici, bisogna comprendere perché i gattini mordono. Non tutte le situazioni sono uguali e ognuna richiede comportamenti specifici da parte del padrone. Spesso infatti il gatto morde proprio per avvisarti che qualcosa che non va. Oltre ad educarlo, dovrai quindi anche imparare ad ascoltarlo.

Il problema dei gattini che mordono è che spesso sono proprio i padroni ad alimentare inconsapevolmente questi comportamenti. Insistendo con le coccole in punti sbagliati. Reagendo in modo aggressivo al primo soffio. Alzando la voce. O, peggio ancora, ridendo.

Un micino che, giocando, dà un morsetto delicato a un pollice farebbe sorridere e intenerire chiunque. Questa reazione però potrebbe spingere il cucciolo a credere che mordere sia un’azione in grado di procurargli coccole e attenzioni. Niente di più sbagliato! Anche perché quel tenero morsetto potrebbe pian piano trasformarsi in una dentata affilata.

Se il tuo gatto è ancora un cucciolo, impegnati quindi ad addestrarlo fin dalle primissime sessioni di gioco. In questo modo manterrà un atteggiamento rispettoso anche da adulto. Se invece il tuo amico felino è già cresciuto… non temere! Non è mai troppo tardi per sradicare cattive abitudini. Basta essere costante nei metodi. Ecco quindi 8 consigli per far smettere di mordere i gatti.

Osserva i suoi movimenti

Il primo consiglio di qualsiasi lista è sempre: previeni. In questo caso, se presti attenzione ai segnali del corpo che il tuo gatto ti lancia puoi evitare che un morso improvviso ti graffi le mani mentre giocate. Ascoltare il tuo felino significa anche imparare a interpretare il suo linguaggio del corpo. Ecco alcuni dei segnali ai quali prestare attenzione: se si verificano, potrebbe esserci un bel morso in arrivo per te:

  • Occhi spalancati con le pupille dilatate
  • Sguardo fisso in un punto
  • Coda tremante o che si muove a scatti
  • Scosse nervose del corpo
  • Pelo ritto sulla schiena
  • Orecchie tese e appiattite all’indietro

Se i gattini mordono è perché hanno paura

Sappiamo quanto ai gatti piaccia giocare a nascondino, sotto il letto, nei vani e ovunque trovino un rifugio comodo. A tutti è capitato di rientrare in casa dopo una giornata di lavoro e di cercare il gatto ovunque, per scoprire che se n’era stato accovacciato in fondo all’armadio. Quante volte, poi, facendo il gesto di recuperarlo con la mano, ti sei ritrovato aggredito dal tuo povero micetto?

Ci possono essere mille motivi per cui si è nascosto. Se lo trovi agitato e nervoso, probabilmente qualcosa lo ha spaventato, oppure è rimasto solo a lungo e ha cercato protezione in un luogo riparato. In questi casi, cercare di tirarlo fuori con un gesto brusco e improvviso non farà altro che aumentare la sua paura. Piuttosto, lascialo lì e abbandona la stanza per dargli modo di tranquillizzarsi da solo. Lasciagli del cibo a portata per attirarlo fuori e ricordati di premiarlo, non appena uscito, con delle coccole.

Un’altra possibilità è che il gatto, una volta lasciato solo, scappi lanciandosi lontano come una saetta. A questo punto, assicurati di non ostacolargli la via di fuga. Sappiamo quanto possono essere agili questi eleganti felini, ma ritrovarsi rinchiusi in un momento di panico non piace a nessuno. Nemmeno ai più agili. Lascia che sfoghi la sua tensione altrove e che torni a interagire con te solo quando sarà pronto a controllare i suoi istinti primordiali.

Attenzione quando lo coccoli

Un consiglio spesso trascurato dai padroni più affettuosi è di prestare attenzione alle coccole. Magari lo stai accarezzando già da un po’ e ti sembra che il gatto apprezzi. Se però improvvisamente il tuo micio si ribella e ti morde, potresti aver toccato una zona sensibile. Potrebbe essere semplicemente un punto in cui soffre il solletico.

Ma potrebbe anche farti scoprire una piccola ferita, una zona di pelle irritata o un punto dolente. Attendi che si calmi e cerca di controllare la zona, stavolta con maggior delicatezza.

Gioca con oggetti

Per un gatto casalingo è importantissimo avere dei suoi “compagni di sfogo” con i quali giocare senza freni. Parliamo dei suoi giocattoli. Palline, bacchette, lacci, tiragraffi e topolini ti torneranno utili quando state giocando e il tuo micio comincia a reagire in modo aggressivo. In questi casi, i gattini mordono involontariamente, perché si lasciano andare all’impeto del gioco.

Tutto ciò che devi fare è indirizzare la sua attenzione ad altri oggetti, smettendo immediatamente di giocare con lui. Il messaggio che passerà è che quel tipo di divertimento va riservato ai suoi giochini, e non al suo padrone. In più, avendoli sempre a portata, si terrà impegnato con loro per buona parte del giorno, sfogando tutte le sue energie.

Tono della voce

È importante far capire ai gattini che mordono che non gradisci utilizzando un tono di voce adeguato. Basta un No! secco e diretto, pronunciato in modo deciso. Questo non significa però alzare la voce: i gatti non amano chi gli urla contro e, anziché accrescere la tua autorità, provocherai solo una sua reazione più aggressiva.

Utilizza invece un tono di voce fermo ma pacato, che gli faccia comprendere il messaggio senza agitarlo. Soprattutto, non mostrarti spaventato tu stesso. Anche se state solo giocando, rischi di stuzzicare il suo istinto di rincorrere la “preda” e, quindi, di morderti ancora.

I gattini mordono? Colpa della famiglia!

Un’altra ragione per spiegare i gattini che mordono potrebbe risiedere nella loro famiglia. In natura questi felini apprendono i loro comportamenti e le loro abitudini relazionandosi con i fratellini e la mamma. Se il tuo gatto viene svezzato troppo presto o non ha modo di confrontarsi con i suoi simili rischia quindi di apprendere comportamenti sbagliati nel gioco. Come, ad esempio, mordere.

In tal caso dovrai essere tu a educarlo. Quando giocate, lascia che morda e si sfoghi con oggetti duri o giocattoli. Se morde anche te, interrompi immediatamente il gioco e comincia a ignorarlo, finché non vedi che si calma. L’indifferenza, in questo caso, è l’arma più affilata.

Sempre a proposito di famiglia, se hai più gattini in casa potrebbero essere in atto dei giochi di potere. Se il gatto maggiore si sente poco considerato o spodestato della sua autorità, potrebbe reagire in modo aggressivo a situazioni apparentemente tranquille. Il rispetto dei ruoli gerarchici è infatti uno dei motivi per i quali i gatti naturalmente mordono. Ad esempio, la mamma morde il collo del bambino per trasportarlo. Il maschio morde la nuca della femmina prima dell’accoppiamento.

Che cosa fare in questi casi? Riprendi tutti gli altri consigli della lista. Intimagli che il suo comportamento è sbagliato con un secco ma pacato No! e allontanati. Anche in questo caso, ignorandolo gli lascerai il tempo di calmarsi e di associare la tua reazione a un suo preciso atteggiamento di aggressività.

Se è un capriccio, ignoralo

A volte non si tratta né di aggressività né di paura. Il tuo gatto semplicemente si annoia e, per fare i capricci e farsi notare, ti morde. In questo caso, ancora più che nelle altre occasioni, dovrai allontanarti e ignorarlo. Se lo abitui che basti questo per avere le tue attenzioni e le tue coccole, assocerà il morso a un comportamento positivo.

Stronca fin da subito questa tendenza, prima che diventi un’abitudine. Se ti morde perché lo ignori, continua a ignorarlo e lascialo solo. Cerca anche di mantenere la calma e di non mostrarti agitato, aggressivo, spaventato o arrabbiato. Tutto quello che deve recepire da parte tua è un netto rifiuto all’interazione. Non dargliela vinta!

Ho provato tutto ma i gattini mordono ancora: è un brutto segnale?

Una volta escluse tutte queste cause e, quindi, queste possibili soluzioni ai gattini che mordono, potrai preoccuparti. Perché continua a mordermi? Perché non riesco a fargli capire che è sbagliato? Come abbiamo visto, questa tendenza aggressiva del felino può essere sintomatica di molti fattori. Un po’ di spavento accumulato, un gioco troppo entusiasta o un semplice capriccio non devono di certo farti preoccupare.

Se però noti che:

  • Questi morsi sono sempre più frequenti e sempre più aggressivi
  • Dipendano dal contatto con una precisa parte del corpo dell’animale
  • Il gatto è in un continuo stato di agitazione

Considera di parlarne con il tuo veterinario. Potrebbe scovare una possibile causa fisica o aiutarti a correggere il comportamento del tuo gatto. Infine, ricordati che a volte i gattini mordono perché… amano troppo il loro padrone! Alcuni studi hanno dimostrato come il morso possa essere una reazione involontaria a un eccesso di coccole, o meglio a una sovra-stimolazione delle terminazione nervose. In questi casi, il morso è comunque quasi sempre delicato.

We will be happy to hear your thoughts

Lascia un commento

Animaledomestico.net
Logo